martedì 28 agosto 2012

Urban Knitting a cui ho partecipato

In Italia, gli eventi di Urban Knitting sono ancora pochi, ma grazie al  web sono diventati molto popolari fra le creative d'Italia.  Con le mie "pezze", ho partecipato a due eventi, a quello della città de L'Aquila e a quello di Brienno. Ora ce ne sono in cantiere altri, nella mia città e altrove anche all'estero. Mi appassiona molto e sono entusiasta del risultato!




giovedì 23 agosto 2012

Urban knitting in biblioteca

Il primo lavoro di urban knitting, o meglio di biblioteca crochet, è stato ricoprire a bande multicolori lo scialbo e anonimo carrello per i libri della biblioteca dell' Anconetta, a Vicenza. La simpaticissima bibliotecaria, Laura, mi ha permesso questa realizzazione appunto perchè è una persona spiritosa e aperta alle novità.



sabato 18 agosto 2012

Maniglia primordiale

Per superare una delusione, si dice che bisogna subito rifare ciò che ci piace. Perciò ho ripreso i ferri in mano e questa volta ho ricoperto la maniglia del negozio di filati Tricot Cafè di Vicenza. Del resto non è cominciato così il fenomeno dell'Urban Knitting, con la prima maniglia di Magda Sayeg!


domenica 12 agosto 2012

NON CI SONO PIU'

Solo ieri avevo realizzato il secondo urban knitting sulle due panchine e oggi comunico che NON CI SONO PIU'! Questa mattina, come il mio solito, vado a fare la passeggiata assieme a mio marito per fargli vedere la mie installazioni, ma, arrivati sul posto, con mia grande sorpresa, NON le ho più trovate! Sbalordimento, sbigottimento, confusione, non volevo crederci, cosa pensare? Dopo un momento di smarrimento, ho fatto questo pensiero: si vede che erano così belle, che qualcuno ha pensato bene di portarsele a casa sua.
Ma il mio intento era di fare bella la città, non casa sua!!!!!
Tutto fa esperienza, dovrò meditare meglio sui posti dove mettere la mie opere.
Almeno mi restano le foto!

sabato 11 agosto 2012

Secondo urban knitting

11 agosto,Viale dei Martiri delle Foibe, Vicenza. Questa è una strada bellissima, con pista ciclo-pedonale larga e comoda e con una siepe per divisorio. E' una strada poco frequentata, perchè, per ora, congiunge strade di poco passaggio. E' una delle mie mete preferite per passeggiare in tranquillità e godere di una vista impareggiabile sulle colline beriche. Lungo questa pista ci sono due slarghi con panchine, lì, sullo schienale, ho posizionato le mie due opere. Ho pensato che dei fiori e delle farfalle fossero adatti all'ambiente "bucolico" e insieme un omaggio ai Martiri delle foibe, di cui il nome della via.
Ed ora via  per altri lidi............
Alla prossima!!!!!!!!!






domenica 5 agosto 2012

Il primo urban knitting a Vicenza.

Domenica 5 agosto, ore 7. Inizia la missione. Obiettivo: rivestire il palo davanti al negozio Tricot Cafè, in Viale Camisano, a Vicenza. Il cuore mi batte all'impazzata, ma sono rincuorata, perchè c'è mio marito al mio fianco. Ebbene sì, anche lui!  Poche auto che passano, pedoni zero. Sistemate le biciclette a lato, ci avviciniamo al palo designato, estraggo dal sacchetto il mio lavoro, un filo lungo di lana infilata nell'ago, mio marito stringe la maglia attorno al palo e io comincio a cucire dall'alto. Campane di fine messa domenicale mattutina. Comincia a passare qualche signora anziana, ma al di là della strada che guarda incuriosita, ma non dice niente, data la distanza. Una signora più sfacciata e coraggiosa, si fionda verso noi, attraversa in diagonale per fare prima e si ferma davanti a noi e guarda :" Ma cos'è sta roba?" Con aria un po' di sfida. " Il palo era rovinato e lo stiamo rivestendo", risponde pronto mio marito. Una fragorosa risata riempie l'aria. "Visto , signora, abbiamo raggiunto il nostro scopo: portare allegria fra la gente!" E' la mia risposta!
Obiettivo raggiunto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Alla prossima!
Ciao!!!!!!!!!!!!!!!!!!






Etichette